Scoperto di conto corrente cosa significa

Lo scoperto di conto corrente è uno di quei costi che possono far lievitare i costi annui del conto corrente. Ma cos’è lo scoperto di conto e come puoi risparmiare soldi?
Lo scoperto di conto è una linea di credito che la banca concede al correntista quando sul conto corrente non ci sono soldi. A causa di un pagamento superiore alla disponibilità sul conto corrente la spesa viene autorizzata dalla banca, ma il saldo del conto corrente va in negativo. Continua la lettura di Scoperto di conto corrente cosa significa

Migliore conto corrente costi e confronto

Qual è il conto corrente migliore in questo 2016?
Più che concentrarmi su quale sia il conto corrente migliore cercherei di capire quali sono le mie esigenze e quali servizi mi servono. Sono questi i motivi che dovrebbero aiutare il correntista a scegliere il conto corrente.
Solo così potrò trovare il conto corrente più economico e adatto alle mie esigenze. Continua la lettura di Migliore conto corrente costi e confronto

Conto corrente Arancio come si chiude

Da mesi ho chiesto la chiusura del conto corrente Arancio ma ancora oggi risulta attivo.
Perché nonostante ho inviato tutta la documentazione Ing non ha ancora chiuso il conto corrente ?
Se aprire il conto corrente Arancio da internet è semplice la chiusura è un po’ complicata.
E i tempi spesso superano quelli della legge sulla portabilità, che vuole che il conto corrente venga chiuso entro 15 giorni. Continua la lettura di Conto corrente Arancio come si chiude

Aprire conto corrente a protestato

Aprire conto corrente a protestato? Difficile, quasi impossibile, ecco perchè, e cosa potresti fare per ottenere il conto corrente.
Purtroppo, nonostante non ci sia una legge che impedisca di aprire un conto corrente a un protestato, se hai subito un protesto difficilmente la banca ti aprirà un conto corrente. E con la situazione che si è venuta a creare oggi causa crisi le banche fanno controlli ancora più stringenti. Continua la lettura di Aprire conto corrente a protestato

Conto corrente cointestato a quanto ammonta la garanzia

I conti correnti sono garantiti fino a 100mila euro,ormai tutti lo sanno perchè dopo l’introduzione del bail-in giornali e televisioni ne parlano quotidianamente. Ma cosa succede se il conto corrente è cointestato,cioè intestato a due persone ?
Che l’importo massimo garantito sale 200mila euro, 100mila euro per ogni intestatario. Continua la lettura di Conto corrente cointestato a quanto ammonta la garanzia

Anagrafe dei conti correnti bancari e postali

Attiva dal 2006 l’anagrafe dei conto correnti è stata potenziata nel corso degli anni per creare gli elenchi di rischio e scovare i potenziali evasori. Con il nuovo sistema l’Agenzia delle Entrate, grazie ai dati inviati da banche, Poste Italiane, Sim, Sgr, fiduciarie e assicurazioni, potrà creare delle liste selettive di contribuenti a maggior rischio di evasione da sottoporre a verifiche.
Inoltre questi dati saranno utilizzati per i controlli del calcolo Isee, acronimo che significa Indicatore della Situazione Economica Equivalente . Continua la lettura di Anagrafe dei conti correnti bancari e postali

Conti correnti segnalazioni Centrale Rischi

Se sono segnalato al Crif posso aprire un conto corrente? E se sono protestato?
Per prima cosa dobbiamo spiegare cos’è questa benedetta Crif e quando si viene senglati. Si tratta diuna Centrale Rischi un archivio dove vengono inseriti i catti vipagatori.
Alla Centrale Rischi vengono segnalati i cattivi pagatori, ci si finisce quando non si paga una rata del mutuo o del prestito, anche solo ritardando il pagamento. I dati vengono conservati per 3 anni. Continua la lettura di Conti correnti segnalazioni Centrale Rischi

Prelievo conto corrente quando scatta segnalazione

Conto corrente quanto si può prelevare e quando la banca deve segnalare i movimenti sospetti all’Agenzia delle Entrate?
Molti pensano che prelevando più di mille euro allo sportello bancario, o postale, si violi la norma sulla tracciabilità e scatti la segnalazione alle Agenzie delle Entrate da parte della banca o della posta. Bene, questo è falso e vediamo perchè. Continua la lettura di Prelievo conto corrente quando scatta segnalazione

Portabilità del conto corrente

I tempi di chiusura di un conto corrente in Italia da sempre sono lunghi, questo è un freno alla concorrenza.
Perchè chi vuole sostituire il vecchio conto con un conto corrente più economico spesso evita di farlo per evitare scocciature e assurdi costi di chiusura. Anche perchè al conto corrente di solito sono agganciati altri servizi come carte bancomat, carte di credito, domiciliazione delle utenze, finanziamenti, conto depositi. E per evitare costi e problemi che possono nascere dalla chiusura del conto corrente in molti desistono dal cambiarlo. Continua la lettura di Portabilità del conto corrente

Indicatore Sintetico di costo del conto corrente

Indicatore sintetico di costi il parametro che serve a capire quanto costa il conto corrente.
Indica il costo medio di ogni conto corrente, in teoria dovrebbe farci capire quanto sia conveniente un conto corrente. Ma purtroppo ha dei limiti perchè ci dice soli indicativamente quanto può costare il nostro conto corrente. Basta fare un numero più alto di operazioni indicate nell’ISC per vedere lievitare i costi. Continua la lettura di Indicatore Sintetico di costo del conto corrente

Conti correnti online quanto sono sicuri

Sono sicuri i conti correnti online possiamo fidarci? Come fare per aumentare la sicurezza del nostro conto. E cosa fare in caso di addebiti o prelievi non autorizzati?

Sono sempre di più gli italiani che ai avvicinano a questa tipologia di conto corrente.
Che possono essere aperti non solo presso le banche che operano online, ma anche presso quelle tradizionali che ormai rilasciano questo tipo di conti correnti. Continua la lettura di Conti correnti online quanto sono sicuri

Confronto conti correnti online

Come trovare il conto corrente bancario più conveniente e allo stesso tempo adatto alle proprie esigenze?
come trovare il conto più economico
La prima cosa da fare è domandarti cosa cerchi da un conto corrente, cosa preferisci avere una banca fisica magari con uno sportello vicino casa, in caso ci fossero problemi e ti piace avere un contatto umano. O preferisci una banca online senza filiale dove in caso di problemi esiste solo assistenza telefonica o e-mail? Continua la lettura di Confronto conti correnti online

Conto corrente remunerato

Lasciare i risparmi sul conto corrente, cioè quella parte di denaro che si riesce a risparmiare una volta tolte le spese, non è una buona idea.
Questo perché il conto corrente non è uno strumento adatto per il risparmio ma un prodotto bancario per il gestire il denaro.
Come sai su questo prodotto sulle somme depositate la banca non corrisponde un tasso di interesse, e quando lo fa è talmente basso che non serve a nulla. Continua la lettura di Conto corrente remunerato

Come chiudere un conto corrente

Hai trovato un conto corrente più economico e vuoi chiudere quello che utilizzavi fino ad oggi?
Bene, devi sapere che la chiusura del conto corrente può essere fatta in qualsiasi momento, basta recarsi presso lo sportello della banca dove hai aperto il conto corrente, o ufficio postale se si tratta di un conto corrente Bancoposta, e chiedere la chiusura. Basterà andare in banca con documento di identità , le carte associate al conto che devono essere restituite, il blocchetto degli assegni. Continua la lettura di Come chiudere un conto corrente

Conto corrente base

Tutte le banche offrono il conti di base grazie a una convenzione tra MEF, Banca d’Italia, Abi, Poste Italiane e AIP. Ma cos’è il conto di base chi può aprilo, quali sono i costi e quali servizi offre.
Il conto corrente di base, o conto di base, è un conto creato per dare accesso ai soggetti non bancarizzati ai servizi bancari. E’ un conto corrente con costi bassi ma con operatività limitata. E include alcuni servizi accessori come carta di debito, bonifici e domiciliazione utenze. Continua la lettura di Conto corrente base

Imposta di bollo del conto corrente

Quando si paga l’imposta di bollo sul conto corrente, e quando il conto corrente è esente da questa imposta?
Dal 1 gennaio 2012 l’imposta di bollo sul rendiconto del conto corrente, libretti di risparmio postale e bancario, buoni fruttiferi ha subito importanti modifiche, sia per quanto riguarda l’importo che l’esenzione, vediamo quali sono queste modifiche. Continua la lettura di Imposta di bollo del conto corrente

Guida al conto corrente