Aprire conto corrente a protestato

Aprire conto corrente a protestato? Difficile, quasi impossibile, ecco perchè, e cosa potresti fare per ottenere il conto corrente.
Purtroppo, nonostante non ci sia una legge che impedisca di aprire un conto corrente a un protestato, se hai subito un protesto difficilmente la banca ti aprirà un conto corrente. E con la situazione che si è venuta a creare oggi causa crisi le banche fanno controlli ancora più stringenti.

Potresti provare ad aprire un conto corrente postale ma senza richiedere assegni, carte di credito e fido, i conti Bancoposta sembra che sono più facili da ottenere.
Oppure potresti provare a chiede un conto corrente base dove hai a disposizione un conto corrente ma senza gran parte dei servizi bancari che normalmente si hanno.

Alternativa al conto corrente

Diventa complicato oggi vivere senza conto corrente anche solo per accreditare lo stipendio.
Se ti serve un iban per accreditare lo stipendio o la pensione potresti richiedere una carta conto tipologia di carte prepagate che hanno associato l’Iban.

In questo modo hai alcuni servizi disponibili con il conto corrente, come la possibilità di ricevere ed effettuare bonifico, pagare bollette e farti accreditare stipendio o pensione.
Se hai la possibilità di cancellare il protesto fallo, non ti dico che avrai accesso al credito, ma in questo modo sarà più facile ottenere un conto corrente.
Se una banca ti rifiuta l’apertura del conto, puoi sempre cercarne un’altra, c’è l’alternativa.
Mentre con il protesto tutte le porte sono chiuse.
Se un giorno avrai bisogno di un conto corrente, oppure un mutuo per l’acquisto di una casa ti sentirai dire spiacenti non si può fare.