Migliore conto corrente costi e confronto

Qual è il conto corrente migliore in questo 2016?
Più che concentrarmi su quale sia il conto corrente migliore cercherei di capire quali sono le mie esigenze e quali servizi mi servono. Sono questi i motivi che dovrebbero aiutare il correntista a scegliere il conto corrente.
Solo così potrò trovare il conto corrente più economico e adatto alle mie esigenze.

Ti sei accorto che il costo del conto corrente è ritornato a salire?
Nell’ultimo anno il costo dei conti correnti è ritornato a salire, probabilmente questo aumento dei costi è dovuto ai tassi a zero della Bce che peggiora la redditività delle banche. Alle nuove regole sui salvataggi bancari e all’introduzione del bail-in.
Ma stanno pesando sul correntista anche i costi che le banche hanno dovuto sopportare per il salvataggio delle quattro banche fallite e salvate per decreto nel novembre 2015.
Più i costi per partecipare al Fondo Atlante, altro veicolo nato per salvare le banche venete.
Ma anche il taglio delle commissioni sulle carte di credito e di debito voluto dalla Ue ha portato un aumento dei costi.

Le banche hanno dovuto rivedere al ribasso le commissioni applicate sulle transazioni interbancarie, quelle commissione che paga chi accetta le carte di pagamento .
Anche i conti correnti online sembra che stiano subendo un aumento dei costi per quanto riguarda i servizi accessori come il canone della carta di credito.
Oppure le commissioni applicate per il trading online.
Se i tassi di interesse nella zona euro rimarranno per lungo a tassi in negativo i costi del conto corrente continueranno ad aumentare.

Conto corrente se usato allo sportello il costo sale.

Detto questo possiamo andare a guardare qualche conto corrente lasciando perdere i conti correnti tradizionali, perchè costano troppo ecco qualche esempio.
Se guardiamo l’indicatore sintetico dei costi per una famiglia con operatività media il costo di My Genius è di €169,15, che scende a €76,70 per quello online.
Conto Facile di Intesa-SanPaolo ha un costo di €115,80, quello online di €95.
Il conto In Novo conto Pratico di Bnl costo €115,80, quello online scende a €95.
Qubì di Ubi Banca ha un costo di €74,1, quello online di €63,10.
Attenzione che va aggiunta limposta di bollo sul rendiconto del conto corrente.

Conti correnti online quelli che costano di meno.

Mentre i conti correnti online costano di meno, ecco qualche esempio.
Se prendiamo Fineco l’indicatore sintetico dei costi per una famiglia con operatività media ci dice che il conto corrente Fineco può costare in un anno €24,61.
Widiba Banca online del Monte Paschi di Siena ha un indicatore isc di €4 per in conto base ,che sale a €24 per il conto Premium, €34 per il conto top.
Il conto Webank ha un indicatore sintetico di €0. Il conto online di Hello Bank ha un indicatore sintetico dei costi  di €0 se usato online, che sale a €45 con operatività allo sportello. Questi attualmente sono i migliori.

Migliore conto corrente online.

Il conto corrente online più utilizzato in Italia è quello di Fineco, non è detto che sia il più economico.
inoltre le altre banche online sono nate molti anni dopo Fineco, che ha accumulato un vantaggio notevole.
Attenzione anche ai conti offerti da Webank.